Progetto LAG

Progetto Largo Ai Giovani

In questo tempo dilatato e frenetico, nel quale la competizione e glorificazione del corpo e della forma ha assunto il ruolo di un parossismo perfetto; in questo tempo nel quale l’occhio è stato posto su specchi deformanti e deformati che hanno confuso e corrotto secoli di dignità umana, noi non abbiamo tremato dinnanzi ad una sfida che, abbiamo pensato, fosse doveroso combattere e vincere, ripristinando il valore del corpo non più come questo è plasmato e corrotto dai media o dalle mode, ma come espressione naturale della passione e della psicologia umana. La non accettazione, l’insoddisfazione non sono altro che il frutto malato che i media e la società contemporanea hanno imposto alla mente delle persone, in nome di un idealtipo che non esiste. Una così complessa e meticolosa massificazione su linee guida fittizie e irreali non ha fatto altro che produrre manichini la cui sfera intellettuale ha schiacciato, quasi annientandolo, il fuoco di una corporeità che non è frutto di modelli esistenti ma di un sentimento profondo e antico che gli uomini e le donne portano da sempre con loro.
Noi abbiamo pensato che il problema, non fosse di ordine sociale ma culturale e che, in quanto tale andasse affrontato sconfitto e superato dal punto di vista culturale attivando le energie positive e nuove delle nuove generazioni.
Abbiamo creduto che, la liberazione del pensiero rispetto alle trappole tese dai media e dal mero desiderio di profitto e risparmio, iniziata al tempo in cui abbiamo ideato questo progetto (2010) e che il nostro contributo, unito alle forze nuove della società post-industriale, fosse in grado di scatenare una reazione a catena che avrebbe portato all’identificazione di una società umana priva di steccati fisici ed ideologici nella quale la fisicità non fosse più vista con sospetto e riprovazione, ma con apprezzamento da ciò che è, semplicemente, diverso da noi ma unico ed irripetibile.

Nel pensare l’universo “Evha&Eva”, da cui ha avuto origine il "Progetto LAG" (Largo Ai Giovani) e la campagna di sensibilizzazione per i DCA "Alimentiamo l'Autostima" (2012) ci siamo posti domande le quali, secondo i nostri parametri, dovevano avere risposte obiettive e responsabili.
Siamo partiti da considerazioni di carattere culturale e psicologico, chiedendoci anzitutto se i modelli di riferimento delle moderne società non fossero altro che trasposizioni irreali o non veritiere, chiedendoci se questi modelli corrispondevano alla realtà delle cose e piuttosto a immagini irreali e fittizie, tendenti a creare condizioni psicologiche negative.
Fondamentale il ruolo primario dell’istruzione e, quindi, della scuola come fucina di talenti reali che non debbano rimanere ai margini di un network che tenga presente aspetti quali ad. es lo sviluppo economico, ossia quella condizione senza la quale il pieno raggiungimento non pare possibile nell’ottica della società occidentale.

Il nostro credo: una filosofia che inoculi ad una consapevole coscienza di sé stessi come valore imprescindibile e non disperso in modelli massificati ed indistinti per utenti medi che non esistono.
Molto spesso si tende al perseguimento di falsi miti ed ideali volti alla perfezione fisica, trascurando ciò che veramente conta, ossia l’essenza di ogni individuo. Il corpo non più standardizzato secondo canoni dettati da un mercato esistente solamente tramite la pubblicità e non trova riscontro nella condizione reale della donna.
Non è un’istigazione alla rivolta delle taglie forti contro le magre, ma nel rispetto della singolarità e della unicità, si vuole stimolare la ricerca di una vera armonia tra essere e apparire.

(premessa a cura del
dott. Giuliano Galli)

Modalità di partecipazione

Gli studenti delle scuole, istituti professionali e Accademie di moda e costume, in vista della finale del Concorso “Miss TOP CURVY” per aspiranti modelle/fotomodelle curvy sono invitati a realizzare, abiti che le finaliste indosseranno in passerella, durante l’evento conclusivo, che si terrà in un contesto internazionale, dal 1 al 7 Settembre 2019, presso ilGuitart Aqua Park resort**** di Lloret de Mar (ES).

Dovranno essere realizzati 3 capi (d’alta moda o pret-à-porter).

Gli abiti realizzati dovranno non solo tener conto della taglia (compresa tra la 46 e la 54), ma anche dell’altezza variabile (considerando che in passerella sfileranno, anche aspiranti FOTOMODELLE, quindi non vincolate dall’altezza minima di 170 cm) e della conformazione fisica (corpo a mela, a pera, a clessidra, ecc)

Gli abiti dovranno inoltre non solo tener conto della vestibilità variabile, ma dovranno anche essere in grado di valorizzare il corpo di colei che lo indosserà.

Si potranno conoscere i volti e le misure delleFINALISTE man mano che si aggiungeranno: le ultime verranno inserite entro il mese di luglio 2019 (le iscrizioni si chiudono il 30 Giugno), così da rendere più semplice il lavoro degli studenti, i quali potranno scegliere per chi realizzare le proprie creazioni.

Durante la serata finale, la GIURIA presente, oltre ad individuare la Miss TOP CURVY MODEL italiana ed internazionale (saranno presenti delegazioni da ogni parte del mondo), e le vincitrici delle varie categorie, premierà il fashion designer che sarà stato in grado, non solo di realizzare un capo sartoriale, tecnicamente valido e creativamente unico, ma anche in grado di valorizzare al meglio il fisico morbido che lo avrà indossato.

L’invito a partecipare è rivolto agli studenti del IV° e V° anno o, comunque degli ultimi anni del percorso scolastico, in grado di ideare e confezionare un capo nella sua interezza.

Le adesioni dovranno pervenire entro e non oltre il 30 Marzo 2019, esclusivamente attraverso la compilazione del modulo di adesione presente in questa pagina.

L’iscrizione per gli studenti è gratuita.

Il soggiorno dal 1 al 7 Settembre 2019, presso il Guitart Aqua Park Resort****, in formula semi-all-inclusive ha un costo di €399,00.
Al momento dell’iscrizione (e comunque entro e non oltre il 30/3/2019 dovrà essere versata la caparra pari al 50% della quota.
Il saldo dovrà essere versato entro il 30/6/2019.

L’iscrizione non verrà ritenuta valida fino al ricevimento della caparra.

E’ prevista la sistemazione in camera tripla/quadrupla cat. STANDARD, in base alla disponibilità al momento del ricevimento della caparra.

Durante la settimana verranno realizzati shooting fotografici con le finaliste che indosseranno gli abiti realizzati dagli studenti.

Saranno presenti fotografi, operatori video, giornalisti legati ai media nazionali ed internazionali (stampa, tv,…), i quali potranno coinvolgere in riprese, foto ed interviste i partecipanti alla manifestazione.

Form per l'iscrizione al concorso per stilisti emergenti "Progetto LAG"

Al termine attendi il reindirizzamento al sito Paypal, che ti permetterà di effettuare subito il pagamento della caparra pari al 50% della quota soggiorno (puoi scegliere la modalità che preferisci tra quelle che ti verranno indicate - non è indispensabile possedere un conto paypal).

La candidatura sarà completata solo con il pagamento della quota d'iscrizione.

Puoi anche decidere di effettuare il pagamento in un secondo momento, attraverso il link paypal.me/curvytalent

oppure scegliere tra:

- BONIFICO BANCARIO, Iban IT59J3608105138219172819186, su Poste Italiane, intestato a Elisabetta Viccica

- POSTEPAY, carta nr. 5333 1710 6142 3899, cf. VCC LBT 73S 49H 501U, intestata a Elisabetta Viccica (in tal caso è necessario inviare ricevuta di pagamento a info@topcurvy.it)

* indicates required field

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial